MORTE

La morte di un personaggio viene sempre e solo decretata da un Master del Fato.

Il player può richiedere alla Gestione " l'uccisione" del proprio personaggio sfruttabile eventualmente a discrezione di un Master Fati per una quest di land oppure esponendo la sua idea e se conciliabile con il gioco di land la richiesta può essere esaurita.

Fare morire un personaggio non dà diritto ad alcun tipo di "privilegio" su un eventuale nuovo personaggio.

Tutti i personaggi sono a rischio morte qualora vadano a compiere azioni pericolose e/o che possano causare situazioni di pericolo ( vedi: salto da un grattacielo nel vuoto, guida spericolata ecc.).
A maggiore rischio saranno comunque sempre i personaggi che fanno parte di corporazioni/ organizzazioni come la polizia o la malavita in quanto il loro stile di vita è esso stesso fonte di continuo e potenziale pericolo.
La morte del personaggio è sempre e solo una conseguenza ESTREMA e che non è MAI e in NESSUN MODO il Master Fati a mettere nelle condizioni di rischio morte un personaggio ma è eventualmente il personaggio stesso a mettersi in pericolo assumendo comportamenti estremi.
In definitiva ribadiamo che: nessun Master del Fato prenderà mai la decisione arbitraria di " fare morire" un personaggio; la morte è una condizione possibile ma è comunque un effetto di più cause oggettivamente scatenanti la sua possibilità.

La richiesta di gioco di suicidio è da ritenersi come giocata a “rischio morte”.
Non è possibile, pertanto, richiedere un tentativo di suicidio dove il personaggio ha la certezza di salvarsi.
In base alla modalità di tentato suicidio il Gruppo Master studierà il caso per stabilire un range dadi di sopravvivenza/morte.